Centro Mobile di Rianimazione

  • admin
  • 29 marzo 2016

Centro Mobile di Rianimazione – Ambulanza di Terapia Intensiva

OVUS Pubblica Assistenza ONLUS dispone di 3 ambulanze allestite permanentemente a Centro Mobile di Rianimazione e Terapia Intensiva in grado di rispondere compiutamente alle esigenze di Aziende Ospedaliere, Enti di Soccorso e di Utenti Privati necessitanti trasporti sanitari protetti con l’assistenza sanitaria di personale medico ed infermieristico. Ogni anno effettuiamo oltre 2.300 trasporti di malati.
Un numero così sostanzioso di interventi ha permesso, nel tempo, di conoscere sempre più a fondo il trasporto del paziente critico, consentendoci di rispondere in maniera sempre più calzante alle necessità del paziente e degli operatori, rendendo più sicuro ed efficace uno dei momenti più complessi dell’assistenza al paziente intensivo. L’aggiornamento tecnologico e la ricerca continua del miglioramento, ha consentito alla nostra Associazione di rispondere pienamente agli standard proposti da SIAARTI ed UK Intensive Care Society per il trasporto di pazienti critici.
La formazione continua degli operatori che agiscono sui mezzi di soccorso allestiti a centro mobile di rianimazione ha contribuito ulteriormente a ridurre gli eventi avversi legati al trasporto del malato critico.

Prevenzione delle infezioni
Tutte le strumentazioni che entrano in contatto con pazienti intensivi vengono accuratamente disinfettate prima di essere riutilizzate, onde evitare la diffusione di batteri opportunisti e patogeni. Particolari procedure vengono messe in atto nel caso di trasferimento di pazienti infettivi o con infezione.

Manutenzione delle apparecchiature elettromedicali e dei mezzi
Mezzi ed apparecchiature sono regolarmente controllati e sottoposti a manutenzione ordinaria. Tutte le apparecchiature elettromedicali vengono testate all’inizio di ogni trasferimento a cura del personale soccorritore e sottoposte a taratura e collaudo del produttore con cadenza periodica.

Terapia respiratoria
Spesso, l’impossibilità di proseguire la ventilazione non invasiva durante il trasporto, obbliga gli operatori a intubare il paziente o a rinunciare ad un supporto ventilatorio importante, perdendo in molti casi i risultati conseguiti nel tempo.

Per ovviare a questo problema, le ambulanze sono dotate di:
Aria medicale centralizzata con erogatore a miscela (fino a 30 l/min aria + 15 l/min O2): ciò consente l’esecuzione di ventilazione non invasiva con casco o maschera facciale

Monitoraggio e terapia cardiocircolatoria
Il monitoraggio cardiocircolatorio viene garantito con monitor multiparametrici di recente produzione con diversi moduli integrativi.

Ovus Pubblica Assistenza - 2016 - Privacy Policy

- Area Sito - Area Cloud

- Posta

Navigando su questo sito si accetta l'uso di cookies. dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi